Cerca

Cranberries and tea…

Life has a bittersweet taste.

Le sorelle, Claire Douglas

Questo romanzo è stato difficile, lo ammetto. Non difficile come potrebbe esserlo uno di Tolstoj o uno di Hesse; quando dico difficile, intendo complicato da seguire. Con uno stile di scrittura che rasenta l'infantile, la Douglas prende il tuo cervello,... Continue Reading →

Annunci

La ragazza dietro il ventaglio, Stella Knightley

Secondo capitolo di una trilogia che si sta rivelando più intrigante di quanto pensassi. Questa volta cercherò di non dilungarmi troppo. Non posso fare a meno di continuare a paragonarlo a 50 sfumature di grigio, che non è per niente... Continue Reading →

La ragazza dietro la maschera, Stella Knightley

"Ancora una volta mi sono chiesta perché mai la religione deve proibire tutto ciò che rende felici le persone. O forse è proprio perché una cosa è proibita che porta tana gioia?" Ecco un'altra delle domande che, quando si parla... Continue Reading →

La psichiatra, Wulf Dorn

È facile analizzare un paziente quando si è dall'altra parte della scrivania. Diventa un po' più difficile quando il paziente in questione è uno psichiatra lui stesso. Ma è possibile interpretare entrambi i ruoli, lo psichiatra e il paziente, contemporaneamente? È... Continue Reading →

Lo Schiaccianoci, Pëtr Il’ič Čajkovskij

Full immersion in un capolavoro russo rivisitato dal coreografo del Balletto di Siena. Da non perdere.

Libero arbitrio: lo abbiamo oppure no?

Libero arbitrio: che parole pesanti. Abbiamo il libero arbitrio oppure no? L’uomo si è posto questa questione varie volte nel corso dei secoli. Quale, tra i filosofi che più conosciamo, non si è mai posto una domanda del genere? Nessuno.... Continue Reading →

If you love me, let me go.

Ovvero: se mi ami, lasciami andare. Sono proprio curiosa di sapere che cosa ne pensate al riguardo. Mi è venuto in mente ascoltando una canzone dei Panic! At the Disco (band che consiglio vivamente di ascoltare), precisamente “This is Gospel”.... Continue Reading →

Le notti bianche, Fëdor Dostoevskij

A mio parere il Dostoevskij delle Notti Bianche – considerato che è il suo romanzo d’esordio – è un personaggio particolare, ma solo. Si sa che i sognatori si ritrovano spesso ad essere isolati perché si rivedono decisamente meglio nel... Continue Reading →

Il grande Gatsby, Francis Scott Fitzgerald

Una breve recensione di quella che, a mio avviso, è un'opera carica di significato e un gran capolavoro.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑